10 strategie di marketing in-store da fare subito!

10 strategie di marketing in-store da fare subito!

Il marketing e la pubblicità offrono fantastiche opportunità per guidare il business nei negozi. Tuttavia, esiste uno strumento che è responsabile della gestione dei clienti una volta arrivati in negozio: il marketing nel punto vendita. Questo tipo di strategie controllano l’esperienza di shopping del cliente e stabiliscono in che modo egli interagisce con i vari brand e come egli effettui acquisti.

Con pochi passaggi, puoi migliorare la tua esperienza in negozio e convincere più clienti a comprare dal tuo marchio.

1. La WiFi? Gratis!

Uno dei modi più semplici per fidelizzare i clienti, è offrire la WiFi. Essi ricevono i messaggi sul marketing quando effettuano l’accesso, consentendoti di promuovere vari prodotti e servizi offerti.

2. I like sui Social.

I clienti sono con il telefonino in mano, giocando o cercando cose in internet. Se sono connessi alla WiFi – e ci vogliono solo pochi secondi per farlo – devono condividere i tuoi contenuti o almeno mettere un like sui tuoi post! Incoraggiali a pubblicare foto dei prodotti che acquistano, facendo anche un selfie. Quando il tuo marchio viene taggato, espandi la copertura sul Web e fai crescere la tua attività.

3. La segnaletica digitale.

Il marketing in-store è utile e la segnaletica è una delle migliori opzioni per far crescere le vendite e spingere i clienti a spendere qualche euro in più ogni volta che entrano nel tuo negozio.

4. Il marketing dell’esperienza.

Significa trasformare il processo di compra-vendita in una vera e propria esperienza di shopping. Offri bevande e crea confortevoli salottini d’attesa: buone esperienze portano a recensioni positive ed a maggiori vendite da parte di clienti soddisfatti.

5. L’esperto sei tu!

Se intrattenere i clienti è una parte importante dell’esperienza dello shopping, l’informazione che puoi offrire loro è determinante in molti casi. Essi infatti si rivolgono al tuo marchio perché pensano che tu sia il più affidabile e che possa fornire quel qualcosa in più che essi non potrebbero avere da nessun’altra parte.

Diventa un esperto nel tuo settore!

Ad esempio, impartisci lezioni di cucina (se ne vendi o se proponi complementi di arredo o casalinghi) per aiutarli a preparare piatti deliziosi. Spesso, i clienti finiscono per portare a casa alcuni gadget da cucina, aumentando le vendite dell’azienda solo perché essa fornisce loro un’idea in più.

6. Metti in onda spot.

Anche questo è un potente strumento di marketing in-store – da utilizzare per eventi imminenti e opportunità di promozione. Puoi creare brevi spot da pochi secondi tra una canzone e l’altra, incoraggiando le persone a provare un nuovo prodotto o registrarsi per un servizio.

In tal modo, tutti saranno a conoscenza delle informazioni, anche se non sono attenti ai messaggi scritti nel tuo negozio o anche se non parlano con i tuoi dipendenti.

7. Lega intrattenimento e brand.

Mentre aspettano il loro turno, i clienti vengono distratti dalla musica, dalla TV, dalle curiosità digitali via web e da altre opzioni di intrattenimento. Assicurati che il contenuto di ciò che ascoltano e guardano sia pertinente con l’immagine della tua azienda. Configura una radio (es con RADIO BRAND) o trasmetti immagini a circuito chiuso in TV. Fallo tu prima che essi siano in balia di altri creatori di contenuti e possano così ascoltare anche i messaggi della concorrenza!

RADIO BRAND a tal proposito, risolve per te questo problema. Selezionando una playlist adeguata di musica, perfetta da condividere con i tuoi clienti, facendoli rilassare e sapendo che l’intrattenimento che fai nella tua attività è pertinente all’esperienza dello shopping che stai cercando di creare per loro.

8. Il sondaggio tra i clienti.

Molte aziende fanno affidamento sui sondaggi – realizzati con i clienti in store – per sollecitare un feedback sulle prestazioni e potenziali miglioramenti.

Puoi impostare touch screen interattivi vicini all’uscita o chiedere a un dipendente di fare qualche domanda non invadente prima che le persone se ne vadano, offrendo anche uno sconto sui servizi futuri dopo aver compilato il questionario o completato questo servizio.

9. Gli eventi live.

Gli eventi di un brand che vendi, danno alla clientela diversi motivi validi per visitare il tuo negozio. La maggior parte delle aziende è in grado di ospitare clienti per avvenimenti, manifestazioni, corsi di formazione e altro.  (ad esempio, una concessionaria di auto potrebbe realizzare un corso di formazione per conoscere meglio la propria vettura oppure una SPA potrebbe ospitare una lezione sul benessere).

10. Come si muove il cliente.

Se possiedi un negozio o un’attività in cui i clienti girano liberamente e possono interagire con i tuoi prodotti o servizi, devi essere in grado anche di analizzare come lo fanno. Ad esempio, i venditori nei centri commerciali verificano ogni cosa dal momento in cui una persona entra nel centro: cosa guarda immediatamente e cosa, invece, ignora. Utile anche monitorare quanta gente entra con un conta persone all’ingresso.



Prova il nostro servizio. Attiva la versione demo con un click e buon ascolto!