RADIO BRAND | Cose da sapere
16328
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-16328,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-17.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive

Cose da sapere

Radio in Store “Radio Brand” .Cose da sapere!

Radio Brand è un servizio di “Radio In Store” e se sei qui sai già di cosa si tratta!
Ma poiché siamo desiderosi di definizioni, ti diciamo che – come la radio tradizionale – è un mass media, che puoi ascoltare in modo digitale, grazie ad un palinsesto che unisce intrattenimento, musica e messaggi promozionali.

La Radio In Store si ascolta in un luogo fisico (c.d. “location”), sia un’attività commerciale, che un ufficio, un ristorante, un hotel, una palestra e persino in ascensore o in qualsiasi altro posto lo si desideri.

 

Avere più locations consente di trasmettere la stessa musica in luoghi diversi o musica diversa in zone differenti di un’unica sede – il che implica anche che si possa selezionare un mood diverso per ogni area.

 

Ovviamente, ogni location deve avere un dispositivo preposto alla riproduzione musicale, sia esso un pc, uno smartphone, un tablet o un MiniBox.

C’è la musica…

Sin dalla sua creazione, la radio ha garantito ai suoi fruitori l’ascolto continuo di un flusso composto di musica e parole e la stessa cosa accade per la Radio In Store che trasmette una colonna sonora (c.d. mood), aggiornata quotidianamente.

 

Il mood non ha limiti di programmazione ed è perfetto in ogni occasione ed in qualunque periodo dell’anno per creare il suono più adatto alla tua attività. Se ancora ti stai chiedendo quale musica puoi ascoltare con una Radio In Store, ti rispondiamo che hai la possibilità di accedere a molti moods realizzati dal nostro team di esperti musicali. Se invece hai delle idee precise, possiamo crearne uno ad hoc apposta per la tua azienda.

Ci sono le parole…

Oltre alla musica ci sono contenuti verbali che si concretizzano in spot e comunicati commerciali.

 

Realizzare messaggi pubblicitari è nostro compito e lo facciamo seguendo le tue indicazioni, mentre la Radio In Store è già predisposta alla trasmissione di spot, comunicati, jingle, rubriche a tema.

 

E ancora di più, se lo vorrai, potrai anche rivendere i tuoi spazi pubblicitari ai tuoi fornitori o clienti.

Come implementare il servizio.

E’ sempre possibile aggiungere contenuti nella tua Radio In Store, in ogni momento! Il servizio potenzialmente non ha limiti se non quelli che ti poni tu, perciò chiedici quello che vuoi…

 

Noi lo realizzeremo!

 

Potrai disporre di spot, jingles, news, meteo, oroscopo e rubriche ed in caso di cambiamenti o aggiornamenti, non è necessario alcun intervento particolare presso i punti vendita, facciamo tutto noi!

Come fare?

Per ascoltare la Radio In Store nel punto vendita ti basta un collegamento alla rete internet, un supporto elettronico (pc, tablet, smartphone), un impianto audio o casse pre-amplificate e potrai collegarti al nostro pannello di controllo on line e ascoltare direttamente la tua radio o o scaricare la nostra APP dedicata per tablet, smartphone.

 

Se non vuoi utilizzare un tuo pc, possiamo fornirti il nostro MiniBox preconfigurato che suonerà sempre anche in caso di mancanza rete (internet) grazie ad un sistema di emergenza locale. Puoi anche riprodurre la tua radio sul tuo sistema Sonos, inserendo l’URL che ti forniremo nelle impostazioni del tuo sistema…

 

Per quanto riguarda l’utilizzo della banda (per ricevere la radio nel punto vendita), i nostri flussi sono in AAC++, anche con pochissima banda a disposizione avrai un ascolto costante senza interruzioni. Nel caso usassi un tuo pc, non dovrai installare nessun software per ricevere la tua radio personalizzata.

 

Nel caso volessi utilizzare l’App gratuita Radio Brand, dovrai scaricarla da AppStore o GooglePlay, inserire il codice che ti forniremo e via!

Costi e diritti.

Come forse già immagini, c’è un abbonamento mensile (o trimestrale o semestrale o annuale) da pagare. Dato che il nostro è un servizio di radio in streaming, la quota non include la licenza per la diffusione in pubblico, ma la scelta della musica personalizzata e la programmazione e trasmissione di spot e rubriche.

 

Il pagamento del canone si intende per ogni location in cui suoni la tua radio personalizzata. Va da sé che se si hanno più locations, il costo sarà dato dalla moltiplicazione dei canoni per il numero dei punti vendita. Per un numero di locations elevato, puoi richiedere un preventivo personalizzato.

 

Nel nostro Paese c’è l’obbligo del pagamento per la diffusione della musica in pubblico e non importa se essa venga trasmessa da una radio, un lettore CD o un servizio di streaming online come Radio Brand. Prima di parlare di diritti, occupiamoci di chi percepisce il pagamento.

SIAE e SCF

Sono due diverse entità il cui scopo è quello di tutelare il diritto d’autore e l’opera di ingegno.

 

La SIAE (Società Italiana Autori e Editori) tutela gli artisti in generale ed i cantanti per quanto riguarda l’aspetto musicale;

 

La SCF (Società Consortile Fonografici) tutela le case discografiche che li producono e che su di essi investono. I diritti di diffusione al pubblico non sono compresi nei canoni del servizio di Radio In Store.

 

Essi devono essere concordati con la SIAE/SCF competente a livello territoriale e sono relativi alla diffusione in pubblico di qualsiasi materiale audio o video, qualsiasi sia il supporto utilizzato: radio in fm, cd, tv, ed altro. Se la radio in streaming viene trasmessa solo attraverso il sito web aziendale, c’è una specifica licenza SIAE e SCF per il webcasting (le cui tariffe sono pubblicate sui rispettivi siti).

 

Se vuoi trasmettere sul sito aziendale la Radio In Store (che viene già diffusa nei punti vendita) dovrai pagare i diritti SIAE/SCF di trasmissione compresi nel canone di servizio, quelli relativi alla diffusione in pubblico (direttamente alle agenzie competenti) ed i diritti di webcasting per la trasmissione su siti web attraverso di noi.

YouTube, Spotify, Deezer, iTunes sono vietati

Servizi musicali in streaming come YouTube, Spotify, Deezer, iTunes sono rivolti esclusivamente ad un pubblico privato ad uso personale o famigliare e non commerciale.

 

L’uso di questi servizi nelle attività di pubblico esercizio è vietato dal fornitore stesso e dalla legge sul diritto d’autore.

 

L’utilizzo a scopo commerciale di YouTube, Spotify, Deezer, iTunes prevede l’esposizione del titolare a procedimenti civili e/o penali.
Prova il nostro servizio. Attiva la versione demo con un click e buon ascolto!